venerdì 27 marzo 2015

"il jolly nella testa"

Considerazioni sull'Airbus A320 precipitato sulle Alpi francesi

Come i semi in un mazzo di carte, il percorso della vita tocca momenti di felicità e benessere (Cuori e Quadri) ed altri di tristezza e disperazione (Fiori e Picche). L'unico appiglio per un essere umano che ha superato tutti i limiti della sofferenza psichica è la potenzialità eventuale di giocare nel tempo "il jolly" del suicidio.
Penso che il copilota dell'Airbus 320, dopo le cure che lo hanno portato ad un'apparente guarigione del suo "male di vivere", abbia sempre convissuto con questo "jolly" nella testa e che lo abbia giocato nell'occasione più distruttiva di se stesso, facendo schiantare l'aereo contro la montagna.
Che sull'Airbus ci fossero altre 149 vite è purtroppo una storia fuori dalla portata di una persona malata che pilota un aereo.




domenica 15 marzo 2015

giovedì 12 marzo 2015

Profumo di business.....


La Cassazione concede il bis

Annullata la condanna a 21 anni di reclusione ad un imprenditore albanese che nel 2011 causò la morte di quattro persone guidando ubriaco in contromano sull'autostrada A26 per 30 Km.

(E' il secondo successo difensivo in due giorni dell'avvocato Franco Coppi)

mercoledì 11 marzo 2015

giovedì 5 marzo 2015

domenica 1 marzo 2015

Dedicato a mamma Maris

Piccole monelle crescono
http://caralilli.blogspot.it/2015/02/li-dove-i-cani-giocano-con-le-pecore-e.html